La lunga storia della nostra istituzione

La fondazione ospedaliera di Malles Venosta fu istituita nel 1442, quando una coppia di coniugi regalò al comune di Malles Venosta un terreno per la costruzione di una casa per i poveri.

Nell’anno 1535 fu edificato l’ospedale Santo Spirito che accolse fino all’anno 1858 cittadini poveri e ammalati del comune di Malles Venosta, oltre agli stranieri di passaggio che ne avessero bisogno. Il patrimonio aconomico dell’ospedale si componeva in parte da lasciti e donazioni e in parte da contributi dal comune.

Nel 1858 il comune di Malles Venosta acquistò e restaurò "Casa Gamper" per utilizzarla come nuovo ospedale, dato che il vecchio edificio non era piú adeguato allo scopo.

A partire dal 1865 le Sorelle della Carità di Zams (Tirolo) si occuparono della gestione dell'ospedale e della cura dei pazienti.

Dal 1926, la fondazione fu amministrata dai membri dell’ufficio di assistenza sociale e dal comune.

Nel 1976 la casa fu ampliata, aggiungendo 30 posti letto, e convertita in casa di riposo.

Nell’autunno del 2004 si procedette al trasloco nella nuova casa di riposo “Martinsheim”, costruita dai comuni di Malles Venosta, Curon, Glorenza e Tubre. La casa fu gestita dalla fondazione fino a giugno 2008. La fondazione è un ente pubblico che viene gestito da un consiglio d’amministrazione.

La legge regionale nr. 7 del 2005 porta a una serie di cambiamenti che riguarda ogni casa di riposo della regione, da luglio 2008 la fondazione diviene un’azienda pubblica di servizi alla persona, ricomponendo il consiglio di amministrazione e adattando la contabilità alla nuova forma di gestione.